Archivio per gennaio 2012

“Patto per la Casa” Regione Lombardia – Azione congiunta Regione Lombardia, Federlombarda e Assoedilizia per agevolazioni fiscali governative alle locazioni di immobili

gennaio 31, 2012

Dichiarazione del presidente di Assoedilizia e di Federlombarda Edilizia Achille Colombo Clerici:

“A seguito di intese intervenute in data odierna con l’Assessore Regionale alla casa dott.Domenico Zambetti, prendiamo atto della intenzione della Regione Lombardia di intervenire, in accordo con la Proprietà Edilizia, presso il Governo al fine di richiedere agevolazioni fiscali per la locazione privata; e del fatto che tale intento verrà esplicitato nello stesso documento ‘Patto per la casa’, integrandolo con la dichiarazione  ‘Sarà sviluppato ulteriormente l’impegno regionale nei confronti del Governo, già avviato sia con il coinvolgimento della Conferenza delle Regioni, sia con l’interlocuzione con il nuovo Esecutivo per favorire misure agevolative sotto il profilo fiscale a favore dei proprietari di immobili destinati alla locazione e promuovendo l’attenzione dei Comuni per l’applicazione dell’IMU sugli alloggi locati.’

Alla luce di tale chiarimento e dell’impegno assunto dalla Regione Lombardia e in spirito di collaborazione con l’Ente Regionale che condivide le preoccupazioni e le difficoltà della Proprietà Edilizia nello svolgere un compito di interesse sociale, Assoedilizia e Federazione Lombarda della Proprietà Edilizia sottoscriveranno il ‘Patto per la casa’ approntato dalla Regione.”

 

Patto per la Casa Regione Lombardia – Assoedilizia e Federlombarda Edilizia non sottoscrivono documento regionale

gennaio 30, 2012

Assoedilizia e Federazione Regionale della Proprietà Edilizia non firmano il Patto Casa della Regione Lombardia.

Il “Salva Italia” ha modificato sostanzialmente i presupposti economico fiscali della linea collaborativa da parte dei privati.

L’aggravamento della pressione fiscale sulle case affittate potrebbe avere in prospettiva effetti gravemente riduttivi dell’offerta complessiva e degli investimenti in locazione: certamente inciderà in modo non preventivabile sull’efficacia del Patto.

Dichiarazione del presidente di Assoedilizia e  di Federlombarda Edilizia Achille Colombo Clerici:

“Il prorompere della crisi economica di questo autunno e in particolare le misure introdotte dal Governo a far tempo dal dicembre scorso hanno cambiato radicalmente il quadro sociale, economico e fiscale in cui si inscrive il problema abitativo in Italia ed in Lombardia.

Assoedilizia e Federlombarda Edilizia (Federazione Regionale della Proprietà Edilizia) denunciano a tal proposito l’impossibilità, per parte loro, di annettere al “Patto per la casa”, che la Regione Lombardia si appresta a varare il prossimo 2 febbraio, la valenza programmatoria che gli si poteva riconoscere ai tempi del suo concepimento ed approntamento.

La manovra finanziaria “Salva Italia”, infatti, con il pesantissimo inasprimento della pressione fiscale sulle abitazioni in locazione, soprattutto quelle a più basso costo, destinate alle fasce di utenza dei meno abbienti, cambiando la carte in tavola a giochi fatti, cioè dopo la messa a fuoco da parte della Regione Lombardia del sistema di interventi e di linee collaborative con i privati contenute nel “Patto”, ha totalmente mutato le condizioni economico-fiscali sulle quali si  basava lo stesso “Patto Casa”.

 Infatti, la legge Salva Italia temiamo possa dare il colpo di grazia a quella offerta in locazione che negli ultimi anni ha rappresentato il vero volano per affrontare il problema casa nella città di Milano e nella Lombardia.

 A fronte di tale prospettiva, qualsiasi valutazione o previsione fatta a suo tempo rischia di svuotarsi di ogni aderenza alla realtà.

 Tanto più che non sappiamo ancor oggi quali aliquote verranno adottate dai diversi Comuni per l’applicazione dell’IMU.

In tale stato di incertezza, considerata peraltro la rilevanza dell’incidenza fiscale nella determinazione delle condizioni economiche da cui dipendono le reazioni del mercato in campo immobiliare, Assoedilizia e Federlombarda Edilizia ritengono di non esser in grado di assumere sensatamente e responsabilmente alcuna posizione a proposito delle intenzioni contenute nel documento “Patto casa” approntato dall’Assessorato alla Casa della Regione Lombardia, che verrà presentato alle parti il 2 febbraio prossimo: e conseguentemente si astengono dal sottoscriverlo.”

 

Istituto Italo Cinese Isic – Cordoglio, in memoriam Oscar Luigi Scalfaro

gennaio 30, 2012

Istituto Italo Cinese

IL CORDOGLIO DELL’ ISTITUTO ITALO CINESE E DEL PRESIDENTE COLOMBO CLERICI PER LA SCOMPARSA DI OSCAR LUIGI SCALFARO 

Il presidente dell’Istituto Italo Cinese Achille Colombo Clerici esprime, con profonda commozione, il cordoglio personale e dell’Istituto per la scomparsa del presidente emerito della Repubblica Italiana Oscar Luigi Scalfaro.

Colombo Clerici ne  ricorda l’esemplare coerenza e rettitudine, nonché la strenua difesa dei valori della Costituzione di cui si definì “partigiano”.

Ma anche la sua lunga vicinanza all’Istituto Italo Cinese e al suo fondatore, il senatore Vittorino Colombo, di cui, in un lungo articolo, aveva ricordato la morte avvenuta nel 1996: “Si sentiva la forza delle sue convinzioni e una severità nei confronti dei valori morali che trovavano anzitutto applicazioni nella sua vita. Lo faceva soffrire il solo pensiero che ci fosse un mondo fatto di lavoratori modesti, di povera gente, di persone sfruttate o comunque lontane dal vedere riconosciuti i propri essenziali diritti “…… ” Per questo fece della vita pubblica un servizio ricco di carità verso tutti, prediligendo sempre i più bisognosi, gli assetati di giustizia, gli emarginati, i lontani “……” Rimane per noi il suo esempio che ci richiama con il suo sorriso dolce, ci sospinge con la sua forza di amore”.

Una identità di sentimenti di due grandi figure della nostra storia politica.

Scalfaro è sempre stato convinto propugnatore di più intensi rapporti con la Repubblica Popolare Cinese che visitò nel 1998, quale presidente della Repubblica Italiana.

 

Anno Giudiziario 2012 Inaugurazione Milano Corte Appello

gennaio 30, 2012

Oggi 28 gennaio alle ore 9,30, nell’Aula Magna del Palazzo di Giustizia di Milano si è inaugurato l’Anno Giudiziario 2012 del Distretto della Corte d’Appello di Milano.

Il Presidente della Corte Giovanni Canzio e il Procuratore Generale Manlio Minale hanno invitato alla Cerimonia il Presidente di Assoedilizia e dell’Istituto Italo Cinese Achille Colombo Clerici.

Durante la cerimonia è stata illustrata l’attività degli organi giudiziari del Distretto che comprende i Tribunali di Milano, Busto Arsizio, Como, Lecco, Lodi, Monza, Pavia, Sondrio, Varese, Vigevano: reati, processi, ma anche interessanti indicazioni sull’andamento economico-sociale del Distretto, ad esempio esecuzione di sfratti, fallimenti, protesti.

Presenti le massime autorità religiose, civili e militari di Milano: tra gli altri il Cardinale Arcivescovo Angelo Scola, il Sottosegretario alla Giustizia Salvatore Mazzamuto, il presidente della Regione Roberto Formigoni, il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia, il Prefetto Gian Valerio Lombardi, il presidente della Provincia Guido Podestà, la magistratura al completo, rappresentata in tutti gli ordini e gradi.
In rappresentanza della classe forense, presente il solo presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati, Paolo Giuggioli,  per protesta contro il Governo.

 

Istituto Italo Cinese – Gourmet Festival S. Moritz – Lunedì 30 gennaio l’Apertura all’Hotel Carlton

gennaio 30, 2012

ISTITUTO ITALO CINESE  
AL ST. MORITZ GOURMET FESTIVAL – GRANDI CHEF E PERSONALITA’ 

Presenzia il presidente dell’Istituto Italo Cinese Achille Colombo Clerici

Da lunedì 30 gennaio al 3 febbraio si svolge il 19° St. Moritz Gourmet Festival con eventi culinari unici e la partecipazione di personalità: tra queste il presidente dell’Istituto Italo Cinese Achille Colombo Clerici.

Inaugurato nel 1993:  quest’anno dieci cuochi d’eccellenza della gastronomia europea, assieme agli chef dei migliori alberghi e ristoranti di St. Moritz e dintorni, trasformeranno l’Alta Engadina in una vera mecca per gli amanti dei piaceri del palato.

Serata inaugurale all’Hotel Carlton con lo chef italiano “Da Vittorio” di Bergamo.

Il Gourmet Festival si distingue non per competizione, ma per uno scambio creativo e collegiale tra grandi maestri dell’arte culinaria e giovani talenti provenienti da tutto il mondo.  

L’anno scorso dall’Italia provenivano ben quattro famosi chef: Andrea Berton, Ristorante “Trussardi Alla Scala”, Milano (2** Michelin); Philippe Léveillé, Ristorante “Miramonti l’altro”, Concesio/Brescia (2** Michelin); Alfonso Iaccarino, “Don Alfonso 1890″, Sant’Agata sui Due Golfi, Napoli (2** Michelin) e Herbert Hintner, Ristorante “Zur Rose”, San Michele/Appiano (1* Michelin). Quest’anno gli Italiani sono:  Enrico & Roberto Cerea, 3 stelle Michelin; ”Ristorante da Vittorio”, Brusaporto (BG);  Gerhard Wieser, 2 stelle Michelin, 18 punti GaultMillau, 3 toque blanche ”Hotel Castel”, Merano (BZ)

 

Convegno Lugano 6 marzo 2012

gennaio 27, 2012

 

Riforma Avvocatura – Seminario Assoedilizia

gennaio 27, 2012

Oggi, 27 gennaio, si è tenuto in Assoedilizia un seminario avente ad oggetto la riforma dell’avvocatura, cui hanno preso parte, tra gli altri: l’Avv. Achille Colombo Clerici, Presidente di Assoedilizia, l’Avv. Prof. Marilisa D’Amico, costituzionalista dell’Università degli Studi di Milano, e l’Avv. amministrativista Ileana Alesso, consulente di Assoedilizia.