Archivio per novembre 2011

Imposta Patrimoniale – Immobili in Locazione, esclusione – Assoedilizia

novembre 30, 2011

Roma, 30 novembre 2011

Dichiarazione del presidente di Assoedilizia Achille Colombo Clerici:

“Non è pensabile un aggravio del prelievo fiscale sugli immobili in locazione, sia pure nella forma di una patrimoniale leggera.

Analogamente agli immobili delle imprese, per i quali gli imprenditori richiedono l’esenzione da una eventuale patrimoniale, gli immobili in locazione rappresentano un investimento economicamente e socialmente dinamico.

Costituiscono infatti uno strumento indispensabile alla mobilità dell’abitazione in un Paese che voglia realizzare le trasformazioni imposte dalla competizione internazionale; e per gli usi diversi sono un mezzo di finanziamento indiretto dell’attività produttiva.

Le conseguenze di un aggravio dell’imposizione fiscale sugli immobili locati (forma questa di investimento che risponde alla pura logica della competitività economica) sono inimmaginabili e possono provocare effetti a cascata di estrema gravità per la nostra economia.”

 

 
Annunci

Invito al Convegno “Le nuove frontiere per l’abitare sociale. Attualità e prospettive”. 5 dicembre 2011

novembre 29, 2011

 

ISDACI 25° Anniversario di fondazione – Convegno “La conciliazione dei diritti dopo l’unità d’Italia” – Camera Commercio Milano – Istituto Italo Cinese

novembre 29, 2011

Celebrato il 25° anniversario della fondazione di ISDACI

LA CONCILIAZIONE DEI DIRITTI DOPO L’UNITA’ D’ITALIA 

Con una giornata di studio sul tema “La conciliazione dei diritti dopo l’Unità d’Italia – Dalla separazione dei codici alle nuove fonti del diritto” ISDACI – Istituto Scientifico per l’Arbitrato, la Mediazione e il Diritto Commerciale ha celebrato a Milano il 25° anniversario della fondazione.

Invitato il Presidente dell’ Istituto Italo Cinese e di Assoedilizia Achille Colombo Clerici.

I lavori sono stati introdotti dal Presidente del Tribunale di Milano Livia Pomodoro e dal Presidente della Camera di Commercio di Milano Carlo Sangalli mentre i 25 anni di attività dell’Istituto sono stati ricordati dal Presidente Giovanni Deodato (che ha menzionato uno studio degli anni Novanta condotto dall’Isdaci sul tema dell’arbitrato in Cina) e dal Past-President Franzo Grande Stevens, che ha ricordato il predecessore Guido Carli.
Charmain Piero Bassetti, il fondatore dell’Istituto, attuale Presidente della Fondazione Giannino Bassetti.

La relazione “Diritti della persona, responsabilità civile, diritto dei contratti: dal codice del 1865 ad oggi” è stata svolta da Guido Alpa, Presidente del Consiglio Nazionale Forense; la relazione “Impresa e società dal codice di commercio al diritto europeo, alla globalizzazione” da Paolo Montalenti, Ordinario di Diritto Commerciale all’Università diTorino; la relazione “Le forme di tutela dei diritti dall’unificazione ad oggi” da Ilaria Pagni, Ordinario di Diritto Processuale Civile all’Università diFirenze; la relazione “L’etica del Legislatore dai Codici preunitari alla legislazione attuale” da Remo Danovi, Vice Presidente di ISDACI; la relazione “Le “tecniche” di regolazione legislativa: razionalità o occasionalità?” da Augusta Iannini, Capo Ufficio Legislativo del Ministero della Giustizia.

I lavori sono stati chiusi da Piero Bassetti.

ISDACI è un’associazione legalmente riconosciuta creata da un gruppo di importanti imprese ed istituzioni pubbliche e private.
Finalità preminente dell’Istituto è l’approfondimento della conoscenza delle dinamiche giuridiche relative agli scambi nazionali ed internazionali promuovendo, al contempo, lo studio e l’evoluzione delle relative discipline, con particolare riguardo alle forme contrattuali ed alle procedure arbitrali e conciliative.

L’attività culturale dell’Istituto presenta, inoltre, aspetti di immediata rilevanza per le imprese, i legali ed i professionisti in genere, soggetti maggiormente sensibili ai vantaggi che possono conseguire dalla proficua selezione degli strumenti giuridici.

Per il perseguimento di tali obiettivi ISDACI promuove iniziative articolate su tre principali linee operative: attività formativa – attività editoriale – attività di ricerca.

 

“Milano fuori porta” – Circolo Filologico milanese – Invito

novembre 28, 2011

INVITO 
ALLA PRESENTAZIONE DEL VOLUME
M I L A N O  
F U O R I  P O R T A

a cura del 
GRUPPO ARCHEOLOGICO AMBROSIANO

 

venerdì 2 dicembre 2011
ore 18,30
CIRCOLO FILOLOGICO MILANESE
VIA CLERICI 10 MILANO

 

 

 

 

Istituto Italo Cinese Isic – Teatro alla Scala, Fondazione Milano per la Scala, Gala

novembre 28, 2011

GALA PER IL XX ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE MILANO PER LA SCALA 

Domenica 27 novembre a Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa di Milano, si  tiene un pranzo di gala organizzato dalla Fondazione Milano per la Scala – presieduta da Giuseppe Faina – che festeggia il XX della istituzione.

Presente il Sovrintendente al Teatro alla Scala Stéphane Lissner; partecipa il presidente dell’Istituto Italo Cinese Achille Colombo Clerici con la consorte.

L’evento, a sostegno delle attività del più grande teatro lirico del mondo, comprende una esibizione  dei Solisti dell’Accademia di Perfezionamento per cantanti lirici dell’ Accademia  della Scala.

La Fondazione Milano per la Scala, istituita nel 1991 da un gruppo di privati cittadini e di aziende lombarde, ha lo scopo esclusivo di promuovere e sostenere il Teatro alla Scala e le sue iniziative.

Il Sovrintendente del Teatro è parte del Consiglio di Amministrazione. Milano per la Scala ha contribuito al sostegno di opere e concerti, collabora alla realizzazione di progetti di particolare interesse per la tutela del patrimonio artistico e culturale del Teatro.
Sostegno all’Accademia d’Arti e Mestieri dello Spettacolo del Teatro  (sorta nel settembre 2002) attraverso borse di studio e masterclass a favore di allievi  e docenti; progetto D.A.M. per l’archiviazione e l’informatizzazione del materiale in deposito, bozzetti di scena, costumi e foto: in particolare il Progetto di salvataggio dell’Archivio Fonico, patrimonio inestimabile, delle registrazioni scaligere dal 1951 ad oggi.

Notevole l’attività pubblicistica per adulti e bambini.
I soci sostenitori di Milano per la Scala partecipano a prove d’insieme e generali d’opere e balletti, a visite alle strutture scaligere, a viaggi musicali-culturali in Italia ed all’estero, ai propri eventi musicali e  al coro amatoriale dei Sostenitori.

Colombo Clerici in Piazza della Scala

Palazzo Mezzanotte – Borsa di Milano

 

Friends Of The Countryside/META – Convegno “L’agricoltura, parte essenziale del paesaggio europeo” Treviglio SAME

novembre 28, 2011

Convenuto a Treviglio il vertice dell’agricoltura italiana

L’AGRICOLTURA PARTE ESSENZIALE DEL PAESAGGIO EUROPEO  

Al Convegno “L’agricoltura parte essenziale del paesaggio europeo” Giuseppe Visconti, presidente di Friends of the Countryside-META Movimento Europeo Terra Ambiente  fa gli onori di casa.

Colombo Clerici: “Città e campagna possono integrarsi”

Da anni l’agricoltura non è solo sistema per produrre alimenti e materie prime ma anche – e sempre più – paesaggio.

Poiché gran parte (75%) del territorio italiano è a carattere agricolo e forestale è fondamentale per la conservazione e valorizzazione del paesaggio che le attività del settore primario siano indirizzate verso un modello di sviluppo sostenibile.
La politica agricola comunitaria incide in modo diretto sulle scelte degli agricoltori in termini sia di ordinamenti colturali, sia di tecniche produttive.

A seguito delle varie riforme della PAC (Politica Agricola Comunitaria)  considerando anche altri aspetti quali in particolare la meccanizzazione, la diffusione degli input chimici e lo sviluppo tecnologico in generale, nel corso degli anni è cambiato il modo di fare agricoltura e indirettamente si è assistito ad una evoluzione del paesaggio.

La convenzione europea sul paesaggio di Firenze (2000) ha sancito che la valorizzazione di questa risorsa è una delle sfide più importanti a cui le politiche nazionali e comunitarie devono rispondere; la  PAC ha fatto propria questa esigenza, e con il pieno riconoscimento dell’agricoltura multifunzionale ha individuato la conservazione e la valorizzazione del paesaggio come uno dei principali obiettivi da raggiungere.

E’ stato uno dei temi affrontati durante l’incontro “L’agricoltura parte essenziale del paesaggio europeo” organizzato dall’Associazione Italiana delle Aziende Familiari e da Friends of the Countryside-META alla Same Deutz-Fahr di Treviglio.

Ricca di eventi la giornata: visita alla fabbrica, visita del museo e della mostra fotografica, ospitalità nelle case di Vittorio Carozza a Treviglio e di Luigi Della Beffa di Bergamo.

E ricchi anche interventi e relazioni con la partecipazione di Mario Guidi, presidente di Confagricoltura; Dario Casati, prorettore Università degli Studi di Milano; Marco Vitale, consigliere Gruppo Sarma, presidente Fondo italiano d’investimento; Vittorio Carozza, presidente Same Deutz-Fahr; Federico Grazioli, presidente Gruppo agricolo e agroalimentare dei Cavalieri del Lavoro; Maurizio Sella, presidente Associazione italiana Aziende Familiari; Giuseppe Visconti, presidente Friends of the Contryside-META.

Conclusione dei lavori affidata a Corrado Pirzio-Biroli, presidente di European Landowner’s Organization, moderatore il giornalista Giorgio Lonardi.

Secondo Achille Colombo Clerici, presidente di Assoedilizia e della Federazione Lombarda della Proprietà Edilizia, nonché vice presidente di Confedilizia  “la contrapposizione città-campagna, che ha visto le conurbazioni erodere continuamente  spazi verdi (oggi in Lombardia il 10 per cento del territorio è antropizzato), non deve più permanere,  in una logica di subordinazione delle ragioni agrarie a quelle urbane.

Bisogna evitare, nel processo di edificazione e di urbanizzazione, lo spreco del territorio, razionalizzando la localizzazione e la tipologizzazione degli interventi e recuperando l’esistente; e far sì che la campagna si integri con la città diventando il polmone vitale degli insediamenti urbani, per la qualità del vivere nelle città e conseguentemente per il benessere dei cittadini.

Ecco quindi la necessità, oltre che di valorizzazione di ogni realtà agreste, di politiche che non marginalizzino, ma difendano e promuovano l’attività agricola come autentico presidio del territorio.”

Nella foto: Colombo Clerici con Giuseppe Visconti

 

 

Istituto Italo Cinese Isic – Incontro del Pres.Colombo Clerici con il Console generale di Cina Signora Liang Hui – Cerimonia annuale del Corpo Consolare

novembre 23, 2011

ALLA CERIMONIA ANNUALE DEL CORPO CONSOLARE,  INCONTRO DEL PRESIDENTE CON IL CONSOLE DI CINA SIGNORA LIANG HUI

Milano 23 novembre 2011

Il Presidente dell’Istituto Italo Cinese Achille Colombo Clerici, invitato dal Decano del Corpo Consolare di Milano e della Lombardia S.E. Emilio Fernandez Castano, nonché dal Vice Decano Signora Patrizia Signorini, ha partecipato alla tradizionale Cerimonia di Premiazione, organizzata dal Corpo Consolare, che quest’anno ha conferito riconoscimenti a Diana Bracco, a Luca Montezemolo ed al presidente dell’ENI Giuseppe Recchi.

Nel corso della manifestazione il Presidente ha avuto un cordiale incontro con il Console Generale della Repubblica Popolare Cinese Signora Liang Hui.

Fra le autorità e le personalità presenti, il Presidente Lombardo RobertoFormigoni, il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia, il presidente della Provincia Guido Podestà, il senatore Giampiero Cantoni, i generali Carlo Gualdi, Camillo De Milato, Tommaso Ferro, i consoli francese Jean-Michel Despax, U.S.A. Kyle Scott e G.B.  Joyce mcDougall, Giuseppina Bruti Liberati, Claudia Buccellati, Adriano De Maio, Carlo Secchi, Guglielmo Guidobono Cavalchini, Cesare Castelbarco Albani, Marinella Di Capua.

Nella foto: Colombo Clerici con il Console Generale di Cina Signora Liang Hui